Post

La figlia universitaria

Cara mamma, caro papà,
sono ormai tre mesi che sono ritornata all’università e non ho ancora trovato il tempo per scrivervi. Mi scuso per avervi trascurato ma ora vi voglio raccontare tutto.
Prima di leggere, però, sedetevi; mi raccomando non continuate a leggere prima di esservi messi seduti, d’accordo?
Ora sto abbastanza bene. La frattura ed il trauma cranico che mi sono provocata saltando dalla finestra del dormitorio in fiamme, poco dopo il mio arrivo, sono ormai quasi guariti. Sono rimasta all’ospedale solo due settimane e la vista mi è ritornata quasi normale. Anche le forti emicranie che mi colpivano in continuazione non le ho più che una volta alla settimana. Fortunatamente il garzone del benzinaio che è in fondo alla strada aveva visto tutto. È lui che ha avvisato i pompieri e chiamato l’ambulanza. È anche venuto spesso a trovarmi all’ospedale e, poiché dopo l’incendio non sapevo dove alloggiare, è stato così gentile da propormi di andare ad abitare da lui. In realtà non è c…

I due vasi

Qui pro quo

Due ragazze ubriache

La tipica azienda italiana

L'uccello in chiesa (video)

L'uccello in chiesa (testo)

Cosa ci insegnano i film?

Com'è buio

Uomini di oggi....

Tra amiche

Pierino e la maestra

Il cavallo depresso

C'era una volta in Africa...

Io sono mio nonno

Moglie, marito e...

Da che parte pende?!?

Agenti segreti

Un canadese...